Muoversi a Genova

Muoversi a Genova: 6 nostri consigli

A causa della conformazione della città, nata anticamente per potersi difendere dagli attacchi nemici e quindi con vie strette e poco accessibili (i “caruggi”), muoversi a Genova in auto potrebbe non essere molto semplice.

Pertanto, il nostro consiglio per spostarsi in città, e visitare appieno i suoi meravigliosi scorci con l’esteso centro storico è certamente quello di farlo a piedi.

In alternativa, la città è servita da ogni tipo di trasporto pubblico.

Metropolitana

È presente una linea di metropolitana, inaugurata nel 1990, che collega la zona di Rivarolo, in val Polcevera, al centro città, con otto stazioni che si affacciano sui luoghi più suggestivi e turistici di Genova. Le stazioni sono quella di Brin, Dinegro (situata nelle vicinanze del Terminal Traghetti), Principe (in collegamento con la omonima stazione ferroviaria), Darsena (situata nella parte occidentale del centro storico, in prossimità del Museo del Mare Galata).

Si prosegue con San Giorgio (serve l’Acquario, la rinnovata zona del Porto Antico e il centro congressi del Magazzino del Cotone), Sarzano/Sant’Agostino (siamo in pieno centro storico), De Ferrari (è questo il centro moderno della città con le vie dello shopping, il Palazzo Ducale e il Teatro Carlo Felice), Brignole (per importanza, la seconda stazione ferroviaria genovese).

Autobus e tram

È presente una fitta e capillare rete di autobus che collega tutta la città gestita dalla Azienda Mobilità e Trasporti (Amt). Oltre 140 linee di autobus che mettono in collegamento il Ponente con il Levante genovese. Il costo del biglietto più utilizzato è di 1,50 euro e consente un uso di 100 minuti su Autobus e Metro.

Ascensori

Sono attivi in città 10 ascensori che permettono di muoversi a Genova verso le zone collinari e i punti più panoramici. Tra questi vogliamo ricordare l’ascensore di Castelletto (il più antico costruito a Genova), che si può prendere da Piazza Portello e conduce al Belvedere Montaldo, uno dei luoghi più suggestivi della città. In quest’ area potete ammirare le bellezze del centro storico, dei tetti, dei campanili delle chiese.

Funicolare

A causa della conformazione del territorio, i genovesi hanno da sempre dovuto affrontare il problema di portare numerose persone verso le colline che circondano la città.

Due tra gli impianti più affascinanti per ovviare a questo problema sono la Funicolare Zecca – Righi e la Cremagliera di Granarolo. Grazie alla prima si raggiunge la collina di Righi, con la possibilità, in pochi minuti, di lasciare la città per spostarsi verso i parchi nella collina.

Navebus

Navebus è il servizio via mare che collega, in circa 30 minuti, Pegli, nel ponente genovese, con il Porto Antico, grazie all’impegno congiunto di Amt, Cooperativa Liguria via Mare, Regione Liguria e Comune di Genova. È possibile quindi scoprire la città di Genova da un punto di vista unico, il mare; ma anche una soluzione per evitare il traffico e muoversi a Genova in modo comodo.

Muoversi a Genova con il noleggio eco sostenibile

Elettra è il nuovo e green (la flotta è composta da veicoli elettrici) servizio di car sharing nella città di Genova. Le auto possono essere noleggiate facilmente via app e sono presenti in tutte le zone della città.

Hanno una corsia privilegiata rispetto al traffico cittadino perché queste auto possono usare quelle dei bus ed entrare liberamente nelle zone ZTL.

Possono inoltre parcheggiare gratis in Aree Blu e Isole Azzurre

Sempre all’insegna della mobilità sostenibile, è attivo in città il servizio di bike sharing ZENAbyBIKE, gestito da Genova Parcheggi, utilizzando i circa 50 chilometri di piste ciclabili. Ci si può iscrivere al servizio sul web sul sito internet di Bici in città , scaricando sullo smartphone la app BicinCittà o ritirando la relativa tessera elettronica presso gli sportelli polifunzionali di Genova Parcheggi.

Come in altre città Italiane (Milano, Firenze, Torino, per citare le più importati) è presente anche a Genova il servizio di noleggio moto elettriche MiMoto gestito tramite la app di Helbiz.

Dove alloggiare

Distante poco meno di un chilometro dal centro città e a un centinaio di metri dalla stazione ferroviaria di Brignole, Urban Flora è il luogo perfetto per poterti godere pienamente quando abbiamo descritto. Da noi vivrai un’esperienza dal look scandinavo-moderno, in cui piante fresche e piacevoli ti faranno godere del massimo relax possibile e per una vacanza indimenticabile. Tutte le stanze prevedono un bagno privato, smart tv ed una connessione Wi-Fi gratuita che ti farà sentire proprio come a casa tua. Prenota adesso la tua stanza oppure contattaci per chiederci più informazioni

Altri
articoli

genova

10 cose da vedere a Genova

Costruita tra mari e monti, Genova è una città ricca di storia, luoghi e monumenti da visitare.
Dal faro simbolo della città fino ai palazzi che ospitavano personaggi illustri nel XVI secolo, in questo articolo scoprirai quali sono le 10 cose da vedere a Genova.

superba

Genova, superba per uomini e per mura

Come una terra di mezzo che abbraccia mare e monti, Genova si è guadagnata svariati soprannomi nel corso della sua storia. Tra i tanti, “la Superba” è certamente l’appellativo più conosciuto della città ligure, assegnatole da Francesco Petrarca nel lontano 1358

relitti in liguria

Relitti in Liguria: fascino e mistero

I conflitti che si sono succeduti ha trasformato il Mar Ligure in un enorme teatro per numerosi e meravigliosi relitti che ora, grazie alle moderne attrezzature e tecniche subacquee, è possibile ammirare nel loro indubitabile fascino.

carnevale e maschere tradizionali

Carnevale 2024 e le maschere tradizionali genovesi

Il carnevale con le sue maschere tradizionali, i suoi colori e il forte rumore avessero avuto in origine lo scopo di scacciare le forze delle tenebre e l’inverno, e di aprire la strada per l’arrivo della primavera. Anticamente, il carnevale genovese era più chiassoso ed anche più irriverente di quello veneziano.

galeone

Pirati a Genova: il Galeone al Porto Antico

In uno dei luoghi più interessanti da visitare a Genova, il Porto Antico, dove l’azzurro del mare si infrange contro gli edifici vecchi e nuovi della città che, in un armonioso gioco di colori, si confondono in tutta la costa ligure, è ormeggiata una vera e propria nave pirata: il Galeone Neptune.