calcio a genova

Il calcio a Genova: Genoa e Sampdoria

Il calcio, si sa, è lo sport più praticato in Italia con oltre un milione di atleti tesserati che si cimentano nei vari campi della penisola, ma è anche il più seguito con milioni di persone che affollano i nostri stadi.

Il calcio a Genova è principalmente Genoa e Sampdoria.

Il Genoa Cricket and Football Club

È Genova che ha la palma di culla del calcio in Italia e il Genoa Cricket and Football Club è la prima società regolarmente fondata con un ufficiale atto costitutivo.

Era il 7 settembre 1893, e al consolato britannico di Genova nacque il calcio a Genova ed in Italia.

Il Genoa Cricket and Football Club è anche l’unica società a carattere calcistico ancora attiva tra le sette che costituirono, nel 1898, la Federazione Italiana Football (poi F.I.G.C.).

I termini Genoa e Football richiamano a viva voce l’Inghilterra, da dove provenivano gli importatori in Italia del gioco del calcio, ed era inglese anche James Richardson Spensley, medico e filantropo, portiere e capitano, considerato tra i padri fondatori del nostro calcio e dello scoutismo in Liguria.

Il Genoa fu anche il vincitore dei primi due campionati di calcio, nel 1898 e 1899, e ne vinse successivamente altri sette nei due decenni successivi. Vincitore anche di una Coppa Italia, nel suo palmares figurano 6 vittorie del campionato di Serie B, due Coppe delle Alpi, una Coppa Anglo-Italiana e una Coppa dell’Amicizia.

L’Unione Calcio Sampdoria

La squadra di calcio Andrea Doria fu la sezione calcistica della società polisportiva Società Ginnastica Andrea Doria. Venne fondata nel 1900 e, dopo vari scioglimenti e ricostituzioni, si fuse il 12 agosto 1946 con la sezione calcistica della Ginnastica Sampierdarenese per costituire l’Unione Calcio Sampdoria. Nel corso della sua storia vinse quattro Torneo FGNI (tornei di calcio agli inizi del Novecento dove partecipavano le sezioni di calcio di società di ginnastica).

La Sampdoria ha disputato 65 campionati di Serie A e 11 di Serie B, aggiudicandosi uno scudetto, 4 Coppe Italia e una Supercoppa italiana.

Lo stadio Luigi Ferraris

Lo stadio Luigi Ferraris, chiamato comunemente “Marassi”, dal nome del quartiere dove è ubicato, è il più antico stadio attualmente usato in Italia, essendo stato fondato nel 1911.

Lo stadio ha subito negli anni diverse ristrutturazioni, la più importante delle quali è avvenuta per poter ospitare gare del campionato mondiale di calcio svoltosi in Italia nel 1990. In tale occasione lo stadio è stato completamente coperto e portato alla capienza attuale di circa 40000 spettatori. Il Luigi Ferraris si presenta come il classico stadio all’inglese, con gli spalti vicinissimi al terreno di gioco, consentendo agli spettatori una esperienza unica nella visione della partita.

E’ stato intitolato al centrocampista del Genoa Luigi Ferraris, caduto durante la Prima guerra mondiale e insignito della medaglia d’argento al valore, durante una cerimonia tenutasi il giorno di Capodanno del 1933. Durante la cerimonia è stata sotterrata, in prossimità della porta di gioco situata sotto la Gradinata Nord (sede del tifo genoano), la sua medaglia d’argento al valor militare.

Dove alloggiare a Genova

Distante poco meno di un chilometro dallo stadio Luigi Ferraris e a un centinaio di metri dalla stazione ferroviaria di Brignole, Urban Flora è il luogo perfetto per poterti godere pienamente le atmosfere coinvolgenti di una sfida del campionato italiano di calcio.

Da noi vivrai un’esperienza dal look scandinavo-moderno, in cui piante fresche e piacevoli ti faranno godere del massimo relax possibile e per una vacanza indimenticabile. Tutte le stanze prevedono un bagno privato, smart tv ed una connessione Wi-Fi gratuita che ti farà sentire proprio come a casa tua. Prenota adesso la tua stanza oppure contattaci per chiederci più informazioni.

Altri
articoli

rolli

Rolli Days 2024: “Genova giardino d’Europa”

Dopo l’edizione autunnale, tornano a Genova, dal 17 al 19 maggio, i Rolli Days, giornate nelle quali sarà possibile ammirare, gratuitamente, in tutto il loro splendore, i sontuosi palazzi in stile Rinascimentale e Barocco divenuti patrimonio dell’Umanità dell’Unesco nel 2006.

michele novaro

Il mistero Michele Novaro

“Artefice di possenti armonie”: si può leggere questa definizione sulla tomba di Michele Novaro, l’autore di una delle musiche più familiari agli italiani, il nostro Inno Nazionale.
Il suo nome però fu da sempre oscurato e quasi dimenticato a differenza di quello di Goffredo Mameli, che invece viene puntualmente ricordato quando si parla del “Canto degli Italiani” di cui compose le parole.

nicolo paganini

Nicolò Paganini, il violinista del diavolo

Nicolò Paganini è universalmente riconosciuto come uno dei più grandi violinisti di tutti i tempi e una figura chiave nella storia della musica.
La sua vita e la sua musica sono avvolte da un’aura di mistero e fascino, con racconti che mescolano genio musicale e leggende.

forti di genova

Genova, città di mura e di Forti

Ricca di caruggi e palazzi storici, Genova è una città che nei suoi colli è circondata dal Parco delle Mura, un’area naturale protetta che ospita diverse specie rare di animali, e da un gran numero di forti eretti intorno al Seicento per proteggere la città.
In questo articolo scopriamo quali sono i forti di Genova e la loro storia.

leggende genovesi

Leggende e miti genovesi

Affascinanti leggende genovesi avvolgono la città della Superba come un velo di mistero: si nascondono tra le sue bellissime piazzette, tra i caruggi.