Natale

Idee Natale 2022 a Genova: tra mercatini e Presepi

Genova, insieme alla città spagnola di San Sebastián, si è aggiudicata il premio Capitale Europea del Natale 2022 patrocinato dal Parlamento europeo. La decisione è stata presa a dicembre dello scorso anno a Madrid, da una giuria presieduta da José María Gil Robles, già presidente dell’Euro Parlamento.

Le due città vincitrici sono state elette all’unanimità, e la giuria ha espresso grande apprezzamento “per l’alto livello tecnico dei progetti presentati, per le proposte e l’impegno nel perseguire i valori europei del Natale, un momento di speciale significato in cui si rivelano i valori profondi dell’integrazione, della tolleranza, della convivenza e della pace che sono al centro e all’origine del progetto europeo.”

Mercatini di Natale 2022

Torna dal 3 dicembre, fino al 20 dicembre, presso il Porto Antico di Genova, il villaggio di Natalidea.

Con le sue tipiche casette di legno ci porta nel mondo magico del Natale, tra le caratteristiche luci e i profumi di questa festività.

Passeggiando tra i numerosi espositori possiamo trovare idee per i regali di Natale, decorazioni per l’albero e statuette per il Presepe ma anche prodotti enogastronomici tra i più appetitosi.

Altro mercatino che consigliamo di visitare è quello di San Nicola. Arrivato alla XXXIII edizione, verrà allestito in Piazza Piccapietra dal 3 al 23 dicembre.

Oltre alle caratteristiche bancarelle di Natale, questo mercatino è un importante punto di incontro per le numerose associazioni che lo animeranno e devolveranno il ricavato in beneficienza per la realizzazione di progetti (lo scorso anno quanto ottenuto è andato alla Associazione Bambini Emopatico e Oncologico e al Centro per non subire Violenza) e a sostegno delle loro attività al fianco di chi soffre e di chi ha bisogno di sostegno.

Natale a Genova: i Presepi

La tradizione presepiale genovese è seconda solo a quella napoletana e risale agli inizi del XVII secolo.

Tra i presepi più suggestivi ve ne segnaliamo tre nella città di Genova e uno in uno invece nell’entroterra ligure.

Il Santuario di Nostra Signora Assunta di Carbonara, detto “La Madonnetta”, raggiungibile con la funicolare Zecca – Righi (che parte da Largo Zecca, nel centro di Genova) scendendo alla fermata omonima, ospita il bellissimo Presepe (visitabile durante tutto l’anno), composto da un centinaio di sculture lignee o in costume d’epoca del ‘600 e ‘700 inserite in uno scenario che ricostruisce angoli e mestieri dell’antica Genova.

Da non perdere è il presepe biblico animato di Franco Curti presso l’Auditorium del Museo dei Beni Culturali Cappuccini di Genova. Realizzato dal costruttore negli anni ’30 del secolo scorso e itinerante nelle principali città italiane, è stato poi donato ai Cappuccini della Liguria. Ha una superficie di 40 metri quadrati ed è composto dalla ricostruzione di Betania, Gerusalemme e Betlemme al tempo di Gesù. Cadute d’acqua, vedute panoramiche orientali, degradanti cambi di luce e un sottofondo musicale completano il quadro suggestivo della natività.

Uno dei gioielli della Valpolcevera è invece il Presepe meccanizzato della Parrocchia di San Bartolomeo di Certosa. Allestito, in un locale attiguo alla chiesa, da più di quindici anni dai fratelli Alessandro e Roberto Peditto, ha dei numeri importanti. Ottanta movimenti in cento metri quadrati di esposizione con 1500 litri d’acqua in circolo per simulare pioggia, fiumi e il mare, attira ogni anno visitatori da tutta Italia. Facilmente raggiungibile dal centro città tramite la metropolitana, si trova a qualche minuto dalla fermata di Brin.

Nella val Pentemina, alle falde del monte Antola, a 839 m di altitudine e a 45 km da Genova, si trova Pentema, una frazione del comune di Torriglia. Il Presepe è la sua grande attrattiva e fa rivivere l’atmosfera della Natività ambientandola all’interno del paese: le strade e le case del paese si popolano di statue e figure ad altezza naturale che rappresentano con accuratezza i vestiti, gli ambienti e i mestieri della fine XIX secolo. Al termine del percorso anche la natività è a sua volta ricreata in una tipica stalla dell’entroterra ligure.

Dove alloggiare

Distante poco meno di un chilometro dal centro città e a un centinaio di metri dalla stazione ferroviaria di Brignole, Urban Flora è il luogo perfetto per poterti godere pienamente l’atmosfera del Natale a Genova.

Da noi vivrai un’esperienza dal look scandinavo-moderno, in cui piante fresche e piacevoli ti faranno godere del massimo relax possibile e per una vacanza indimenticabile. Tutte le stanze prevedono un bagno privato, smart tv ed una connessione Wi-Fi gratuita che ti farà sentire proprio come a casa tua. Prenota adesso la tua stanza oppure contattaci per chiederci più informazioni.

Altri
articoli

porto antico

Porto Antico, dove il mare incontra la città

Cosa c’è di tanto speciale nel Porto Antico di Genova? Scopriamolo insieme, partendo da una novità che per una settimana lo renderà ancora più protagonista: Dinner in the Sky.

spostarsi a genova

Come spostarsi a Genova non usando l’auto

Il nostro consiglio per spostarsi a Genova, e visitare appieno i suoi meravigliosi scorci con l’esteso centro storico è certamente quello di farlo a piedi. In alternativa, la città è servita da ogni tipo di trasporto pubblico.

amaro camatti

Amaro Camatti, il liquore genovese migliore al mondo

Miglior liquore alle erbe d’Italia, numero uno tra gli amari italiani e a livello mondiale. Ha vinto numerosi riconoscimenti l’Amaro Camatti, specialità ligure nominata come miglior amaro del mondo dal World Liqueur Awards, tra le competizioni più importanti del settore degli spirits a livello mondiale.

rolli

Rolli Days 2024: “Genova giardino d’Europa”

Dopo l’edizione autunnale, tornano a Genova, dal 17 al 19 maggio, i Rolli Days, giornate nelle quali sarà possibile ammirare, gratuitamente, in tutto il loro splendore, i sontuosi palazzi in stile Rinascimentale e Barocco divenuti patrimonio dell’Umanità dell’Unesco nel 2006.