serie tv

Genova e la fiction: 3 serie tv che la la raccontano

La nostra città viene spesso scelta come ambientazione di film o serie Tv e, specialmente le crime stories o quelle noir, hanno come location privilegiata gli stretti e bui caruggi o le gru e i containers del porto…ma non solo.

Ma quali sono le tre serie tv più recenti che hanno raccontato le mille sfaccettature della nostra bellissima città?

Blanca

La protagonista della fiction, Blanca Ferrando, è una consulente della polizia che, essendo ipovedente, ha sviluppato una grande professionalità nel décodage dei file audio. La serie si sviluppa seguendo quindi il classico filone del giallo investigativo, arricchito da un dramma personale (la nostra protagonista ha perso la vista in un incendio nel quale muore la sorella maggiore Beatrice e per il quale Sebastiano, il fidanzato di quest’ultima, è finito in carcere) che si intreccia con la vita sentimentale della nostra giovane eroina.

Genova fa da viva cornice e diviene piena protagonista di questa serie. Quello che Blanca non vede, ma sente e immagina isolandolo dal contesto, noi telespettatori lo vediamo.

E scopriamo la Genova post crollo del ponte Morandi (ed infatti il primo caso che la nostra protagonista dovrà affrontare avrà come sfondo il nuovo Viadotto San Giorgio e la vallata del Polcevera) ma con uno sguardo ai luoghi simbolo della città come Boccadasse, i Caruggi nel centro storico, il Porto Antico, alcuni palazzi dei Rolli, tra cui, nella seconda puntata, il palazzo Lorenzo Cattaneo, detto anche palazzo Grillo Cattaneo, ricostruito nel 1500 su un edificio di origine medioevale, esempio sublime di arte rinascimentale.

È già prevista una nuova stagione della serie.

Petra

È giunta alla seconda stagione, la serie trasmessa da Sky ispirata alle indagini di Petra Delicado, personaggio letterario creato dalla penna della spagnola Alicia Giménez-Bartlett. L’ambientazione originaria dei suoi romanzi, Barcellona, viene sostituita, in questa versione televisiva, dalla città di Genova. Paola Cortellesi, la bravissima attrice che impersona Petra, racconta del suo incontro con la nostra città “Genova si presta molto bene alla trasposizione italiana del romanzo, che è ambientato a Barcellona, e Petra assomiglia tantissimo dal punto di vista caratteriale alla città. Ha tantissimi luoghi interessanti da inquadrare, i caruggi -dove la parte gialla è ambientata – è un luogo di fatti loschi. Poi c’è la zona nuova, magnifica, più legata alla contemporaneità e alla modernità.

È una città verticale, c’è la funicolare: qui Petra si prende il suo tempo per pensare quando va al lavoro. Lei abita nella parte alta, nobile, di Genova.”

Petra però non racconta solo dei luoghi più conosciuti della città, ma esplora anche quartieri o zone poco frequentate dai turisti, come il quartiere di Prà con gli edifici conosciuti come le “Lavatrici”, la spiaggia di Genova Voltri e il “Biscione” a Marassi. Quest’ultimo è un complesso di edifici di edilizia popolare, che sorgono sulle alture tra Marassi e Quezzi e sono disposti in una forma sinuosa simile al corpo di un biscione.

Sopravvissuti

Questa serie è trasmessa dalla Rai in prima serata a partire da lunedì 3 ottobre 2022. Racconta delle vicende legate al naufragio della barca Arianna, in navigazione tra Genova e le Canarie. Dei dodici passeggeri a bordo, dopo un anno alla deriva, ne vengono salvati solo la metà a largo delle coste del Venezuela. Cosa è successo alle altre persone? Come hanno fatto i sopravvissuti a restare in vita? I dubbi si infittiscono quando in effetti si capisce che la versione, che questi ultimi danno alla polizia, sia palesemente concordata.

I superstiti provano a far ripartire la routine delle rispettive vite, ma con addosso il pesante fardello di quello che è successo, e con la consapevolezza che la loro quotidianità non sia più come quella che avevano lasciato.

Anche in questa serie Genova è protagonista. Oltre a diverse bellissime inquadrature panoramiche della città, il Porto Antico è la star di queste prime puntate, con l’Arianna che parte per il suo viaggio da un suo molo.

Altre scene sono state girate nel Padiglione B della Fiera di Genova e nel Palasport (che è stato demolito nel 2021). Un’altra location di Sopravvissuti è il cimitero monumentale di Staglieno, nella Val Bisagno. All’interno di questo luogo si trovano imponenti monumenti funebri e statue (realizzate anche dagli scultori genovesi) di cui abbiamo già raccontato in uno dei nostri precedenti articoli.

Dove alloggiare

Distante poco meno di un chilometro dal centro città e a un centinaio di metri dalla stazione ferroviaria di Brignole, Urban Flora è il luogo perfetto per visitare i luoghi descritti in queste fiction.

Da noi vivrai un’esperienza dal look scandinavo-moderno, in cui piante fresche e piacevoli ti faranno godere del massimo relax possibile e per una vacanza indimenticabile. Tutte le stanze prevedono un bagno privato, smart tv ed una connessione Wi-Fi gratuita che ti farà sentire proprio come a casa tua. Prenota adesso la tua stanza oppure contattaci per chiederci più informazioni

Altri
articoli

genova

10 cose da vedere a Genova

Costruita tra mari e monti, Genova è una città ricca di storia, luoghi e monumenti da visitare.
Dal faro simbolo della città fino ai palazzi che ospitavano personaggi illustri nel XVI secolo, in questo articolo scoprirai quali sono le 10 cose da vedere a Genova.

superba

Genova, superba per uomini e per mura

Come una terra di mezzo che abbraccia mare e monti, Genova si è guadagnata svariati soprannomi nel corso della sua storia. Tra i tanti, “la Superba” è certamente l’appellativo più conosciuto della città ligure, assegnatole da Francesco Petrarca nel lontano 1358

relitti in liguria

Relitti in Liguria: fascino e mistero

I conflitti che si sono succeduti ha trasformato il Mar Ligure in un enorme teatro per numerosi e meravigliosi relitti che ora, grazie alle moderne attrezzature e tecniche subacquee, è possibile ammirare nel loro indubitabile fascino.

carnevale e maschere tradizionali

Carnevale 2024 e le maschere tradizionali genovesi

Il carnevale con le sue maschere tradizionali, i suoi colori e il forte rumore avessero avuto in origine lo scopo di scacciare le forze delle tenebre e l’inverno, e di aprire la strada per l’arrivo della primavera. Anticamente, il carnevale genovese era più chiassoso ed anche più irriverente di quello veneziano.

galeone

Pirati a Genova: il Galeone al Porto Antico

In uno dei luoghi più interessanti da visitare a Genova, il Porto Antico, dove l’azzurro del mare si infrange contro gli edifici vecchi e nuovi della città che, in un armonioso gioco di colori, si confondono in tutta la costa ligure, è ormeggiata una vera e propria nave pirata: il Galeone Neptune.