pasqua

Come trascorrere la Pasqua a Genova

È Pasqua e siamo in piena primavera: finalmente le giornate si fanno belle, soleggiate, fresche.

Dopo il gelo dell’inverno è arrivato il momento di uscire e di accogliere la natura che si fa fiorente e vivace, così decidi di fare una gita fuori porta e di passare le festività pasquali in modo alternativo.

C’è chi va al mare e chi preferisce la montagna. E poi c’è Genova, che grazie alla sua conformazione territoriale mette in accordo tutti, che sia estate o inverno.

In questo articolo vogliamo fornirti alcuni spunti utili che ti permetteranno di vivere una Pasqua ricca e felice nella Superba, la città costruita tra mari e monti.

Visitare a Pasqua i Musei di Strada Nuova

Vuoi immergerti nella storia e nella cultura genovese? Allora ti consigliamo di visitare i Musei di Strada nuova in Via Garibaldi.

Sono i cosiddetti Palazzi dei Rolli, chiamati così perché durante la Repubblica di Genova ospitava gli illustri che facevano visita alla città: sono diversi, molti dei quali sono attualmente Patrimonio Mondiale UNESCO.

Con le visite guidate potrai fare un tuffo nel passato e scoprire tutto sulla città di Cristoforo Colombo e dei Dogi.

Si possono visitare gratuitamente durante i Rolli Days: ogni palazzo è unico e custodisce al suo interno le prestigiose opere di Van Dyck, ricchi affreschi, il violino di Paganini, gli appartamenti del Re e della Regina e molto altro ancora.

I Palazzi dei Rolli ti intrigano e vorresti saperne di più?

Abbiamo scritto un articolo approfondito sui 5 Palazzi dei Rolli che dovresti visitare.

Scoprire le tradizioni religiose pasquali genovesi

La notte dei Sepolcri è una tra le tradizioni più amate dagli abitanti della Superba.

La notte dei Sepolcri è una tra le tradizioni più amate dagli abitanti liguri, i cui primi cenni storici risalgono addirittura al XV secolo: durante la notte del Giovedì Santo gli altari delle chiese vengono abbelliti con tessuti, candele e fiori che, insieme ai racconti religiosi, rendono l’Eucarestia e l’atmosfera alquanto suggestiva.

La tradizione vuole che si visitino i sepolcri in numero dispari: immancabile è la visita al sepolcro della Cattedrale di San Lorenzo, abbellita dalla semplicità dei fiori.

Altri sepolcri da visitare si trovano nella Chiesa di San Camillo, Chiesa di San Matteo, Chiesa di Nostra Signora del Carmine e Sant’Agnese, Chiesa del Gesù, Chiesa di San Bartolomeo e quella di San Donato.

Processione delle Casacce

Tra le processioni genovesi più note, quella del Giovedì Santo è una delle più conosciute e apprezzate.

Nella sera le Confraternite percorrono i vicoli della città, illuminati dalle candele dei partecipanti: la processione sfila verso le sette chiese più antiche di Genova, facendo visita ai loro Sepolcri.

Assaggiare le prelibatezze tipiche della Superba

Focaccia, pesto, pansoti, trippa: anche Genova ha i suoi prodotti tipici, ognuno dei quali possiede una storia propria e antica.

Se la visita ai Sepolcri non ti ispira, puoi sempre andare alla scoperta dei locali storici, come la Tripperia la Casana, dove la trippa viene lavorata e cotta seguendo la tradizione da oltre cento anni: cogli il momento per pensare a qualche strepitoso regalo culinario per i tuoi cari!

Scoprirai la bontà della schiacciata genovese: buona con le cipolle e al formaggio, ma buona anche al naturale come quella del Panificio Mario in via San Vincenzo.

Passeggiare per il Porto Antico

Visitare il Porto Antico significa vivere il cuore della città di Genova: qui troverai il Galata Museo del Mare, la nave dei pirati o Galeone Neptune (che farà felice i più piccoli), la Lanterna e il suo museo, ed infine gli edifici costruiti e ristrutturati da Renzo Piano come l’Acquario, il Bigo e la Biosfera.

5 luoghi insoliti da scoprire

Ti piace uscire dagli schemi, e vuoi passare la Pasqua a Genova in modo alternativo?

Allora dovresti visitare il carcere a cielo aperto, scoprire cosa è e dove si trova la meridiana di Genova o far visita ad uno dei cimiteri a cielo aperto più belli d’Europa.

Trovi tutto nel nostro articolo sui 5 luoghi insoliti da vedere a Genova.

Dove alloggiare

Distante poco meno di un chilometro dal centro città e a un centinaio di metri dalla stazione ferroviaria di Brignole, Urban Flora è il luogo perfetto per poterti godere pienamente il tuo soggiorno a Genova

Da noi vivrai un’esperienza dal look scandinavo-moderno, in cui piante fresche e piacevoli ti faranno godere del massimo relax possibile e per una vacanza indimenticabile. Tutte le stanze prevedono un bagno privato, smart tv ed una connessione Wi-Fi gratuita che ti farà sentire proprio come a casa tua. Prenota adesso la tua stanza oppure contattaci per chiederci più informazioni.

Altri
articoli

leggende genovesi

Leggende e miti genovesi

Affascinanti leggende genovesi avvolgono la città della Superba come un velo di mistero: si nascondono tra le sue bellissime piazzette, tra i caruggi.

bambini all'acquario di genova

Genova, città a misura di bambini

Genova, cuore pulsante di tutta la Liguria, è una città da visitare non solo in coppia ma anche con i bambini.
Visitandola scoprirai una Genova adatta ai più piccoli: le meraviglie marine dell’Acquario, le biblioteche e i musei li faranno impazzire dalla felicità!

pasqua

Come trascorrere la Pasqua a Genova

In questo articolo vogliamo fornirti alcuni spunti utili che ti permetteranno di vivere una Pasqua ricca e felice nella Superba, la città costruita tra mari e monti.

Caruggi di Genova

Alla scoperta dei Caruggi

Con i caruggi di Genova ci si riferisce agli stretti vicoli e porticati che rappresentano il centro storico della città, costituendo infatti la rete stradale del capoluogo ligure, un tempo controllata dalle famiglie mercantili genovesi.
In questo articolo vediamo quali sono i caruggi più conosciuti, che non puoi assolutamente perderti durante la permanenza a Genova.

torta pasqualina

Torta Pasqualina, un viaggio nel tempo

La Torta Pasqualina è una torta salata tipica della città di Genova, preparata con una speciale pasta sfoglia ripiena di bietole, uova, maggiorana fresca ed altri ingredienti come la prescinsêua, una cagliata fresca simile alla ricotta, difficile da trovare al di fuori della Liguria.