acquario di genova

Alla scoperta dell’Acquario di Genova

Inaugurato nel 1992 in occasione della Expo celebrativa del cinquecentesimo anniversario della scoperta europea dell’America, nota come Colombiadi, l’Acquario di Genova è da allora una delle attrazioni più visitate della città.

Con oltre 400 specie di pesci marini e 27 mila metri quadrati di struttura, l’edificio, posizionato nell’area del Porto Antico e progettato dall’architetto Renzo Piano, è stato concepito per essere un habitat naturale per queste creature.

Le diverse camere sono infatti costruite ad hoc per riprodurre i tipi di ambienti che si trovano negli oceani di tutto il mondo, come le acque tropicali, quelle mediterranee e i fondali marini.

Ti aiuteremo a scoprire quali siano le aree assolutamente da non perdere durante la tua visita all’Acquario di Genova. Nell’affrontare il percorso di circa tre ore è consigliato vestirsi a strati, dato che gli ambienti interni, e i diversi microclimi riprodotti nella struttura, possono causare variazioni inaspettate di temperatura.

Cavallucci marini panciuti e mediterranei

I simpatici cavallucci marini sono tra le prime specie che incontrerai durante la visita (sala 2 e 5), piccole e timide creature che danzano tra la vegetazione marina.

L’Acquario di Genova si occupa di controllare la riproduzione e la conservazione delle due specie mediterranee Hippocampus Guttulatus e Hippocampus Hippocampus, anche se qualche anno sono stati inseriti anche alcuni esemplari di cavallucci marini panciuti.

Baia degli squali

la baia degli squali

La baia degli squali (sala 8), particolarmente amata dalle famiglie e dai bambini, offre la possibilità di vedere da vicino il predatore marino per antonomasia: lo Squalo.

Non mancano quindi degli squali popolari come lo squalo grigio, lo squalo nutrice e lo squalo zebra.

In prossimità del fondale è possibile scorgere anche due esemplari di pesce sega, facilmente riconoscibili dal muso dentellato.

Isola delle foche

Nell’isola delle foche (sala 14) scoprirai diversi esemplari di foche comuni provenienti dalle zone costiere degli Oceani Atlantico e Pacifico e del Mare del Nord.

Alcune delle foche presenti sono nate nell’Acquario stesso, altre invece sono state soccorse ed accudite dall’uomo già da piccole dopo essere state abbandonate in natura dalla madre.

Grazie ad un percorso al piano superiore dell’Acquario di Genova, questa sala può essere visitata in una duplice prospettiva: quella subacquea e quella emersa. Da quest’ultima è possibile ammirare le foche quando escono dall’acqua.

Sala dell’Antartide

Una brusca diminuzione della temperatura ci accompagna nella visita della sala dell’Antartide (sala 15): un clima freddo, e le vasche con pareti bianco ghiaccio riproducono l’habitat ideale del pinguino Magellano e del pinguino Papua. Potremmo osservare questi nostri simpatici amici come se li vedessimo nelle loro isole Falkland: passeggiare o rilassarsi in gruppo, rinfrescarsi sulla piattaforma ghiacciata oppure tuffarsi dagli scogli, tra una nuotata e l’altra.

Padiglione dei cetacei

Progettato da Renzo Piano tra il corpo principale dell’Acquario di Genova e la Grande Nave Blu, il padiglione dei cetacei (sala 17) ospita i delfini tursiopi, una specie a rischio di estinzione, nella quattro vasche a cielo aperto. Come nell’isola delle foche, potremmo ammirare queste fantastiche creature sia dal piano superiore che inferiore, talvolta ritrovandosi faccia a faccia con loro.

Il piano superiore è dedicato a diverse specie di cetacei provenienti dal Santuario Pelagos, il triangolo marino che tocca le coste italiane, francesi e del Principato di Monaco.

Al piano inferiore, invece, un tunnel vetrato lungo circa 15 metri offre una vista emozionante sui delfini che nuotano al di sopra dei visitatori.

Padiglione Biodiversità

la vasca tattile e le razze

Il Padiglione Biodiversità si trova all’interno della grande Nave Blu dell’Acquario di Genova, ed è casa per molte creature marine e terrestri.

Nella vasca tattile della prima area si trovano storioni e pesci antichi: qui potrai anche ammirare ed accarezzare alcuni esemplari di razza. Ciò farà felice molti bambini!

Proseguendo, si accede all’area tropicale, una laguna corallina che ospita numerose specie, tra cui il pesce Napoleone, lo squalo zebra ed il pesce palla: in questa zona si trova la ricostruzione di una scogliera corallina, affiancata da un’area educativa sulla biologia e l’ecologia dei coralli.

Sala delle meduse

La sala delle meduse (sala 34) è una delle più riposanti dell’intero Acquario di Genova.

Qui, avvolto da musica rilassante e illuminazioni degne di set cinematografico, potrai lasciarti trasportare dal movimento lento e fluttuante delle meduse: divise per specie, potrai scoprire le fasi del ciclo vitale di questi antichi organismi marini.

Biosfera

La Biosfera è una struttura di acciaio e vetro progettata nel 2001 da Renzo Piano: sospesa sul mare e in prossimità dell’Acquario, al suo interno è presente un “giardino urbano” con oltre 150 specie di organismi animali e vegetali provenienti da tutto il mondo. Troverai uccelli, tartarughe e pesci, e piante come quella del caffè e l’albero della gomma.

Dove alloggiare

Distante poco meno di un chilometro dal centro città e a un centinaio di metri dalla stazione ferroviaria di Brignole, Urban Flora è il luogo perfetto per poterti godere pienamente una visita alla città e all’Acquario di Genova. Da noi vivrai un’esperienza dal look scandinavo-moderno, in cui piante fresche e piacevoli ti faranno godere del massimo relax possibile e per una vacanza indimenticabile. Tutte le stanze prevedono un bagno privato, smart tv ed una connessione Wi-Fi gratuita che ti farà sentire proprio come a casa tua. Prenota adesso la tua stanza oppure contattaci per chiederci più informazioni

Altri
articoli

porto antico

Porto Antico, dove il mare incontra la città

Cosa c’è di tanto speciale nel Porto Antico di Genova? Scopriamolo insieme, partendo da una novità che per una settimana lo renderà ancora più protagonista: Dinner in the Sky.

spostarsi a genova

Come spostarsi a Genova non usando l’auto

Il nostro consiglio per spostarsi a Genova, e visitare appieno i suoi meravigliosi scorci con l’esteso centro storico è certamente quello di farlo a piedi. In alternativa, la città è servita da ogni tipo di trasporto pubblico.

amaro camatti

Amaro Camatti, il liquore genovese migliore al mondo

Miglior liquore alle erbe d’Italia, numero uno tra gli amari italiani e a livello mondiale. Ha vinto numerosi riconoscimenti l’Amaro Camatti, specialità ligure nominata come miglior amaro del mondo dal World Liqueur Awards, tra le competizioni più importanti del settore degli spirits a livello mondiale.

rolli

Rolli Days 2024: “Genova giardino d’Europa”

Dopo l’edizione autunnale, tornano a Genova, dal 17 al 19 maggio, i Rolli Days, giornate nelle quali sarà possibile ammirare, gratuitamente, in tutto il loro splendore, i sontuosi palazzi in stile Rinascimentale e Barocco divenuti patrimonio dell’Umanità dell’Unesco nel 2006.